I migliori ferri da stiro, tipi e recensioni

Un buon ferro da stiro rientra in quella categoria di piccoli elettrodomestici indispensabili per la casa, soprattutto se non intendete sprecare denaro affidandovi periodicamente ad una lavanderia. Un ferro da stiro di qualità, inoltre, non solo vi faciliterà il lavoro in fase di stiratura, ma vi eviterà anche inutili perdite di tempo, che al contrario si possono avere utilizzando un ferro da stiro mal funzionante o di scarsa qualità.
A tal proposito, quindi, risulta evidente che per migliorare il proprio stile di vita è necessario acquistare un ferro da stiro di ottima fattura, valutandone tutti i pro e contro, se presenti, e scegliendo naturalmente il prodotto più adatto alle vostre esigenze.
Di seguito sono recensiti alcuni dei modelli caratterizzati da ottime recensioni e rapporto qualità-prezzo. Prima, però, dovete conoscere le caratteristiche peculiari che differenziano un ferro da stiro di qualità da un prodotto mediocre.

Come scegliere il miglior ferro da stiro

Innanzitutto bisogna sapere che in commercio si possono trovare due diverse tipologie di ferro da stiro: con caldaia separata, ossia con il serbatoio non incluso nella manica, e con caldaia integrata. In entrambi i casi, l’elemento più importante è la piastra, che può essere di diversi materiali: acciaio inox, teflon o alluminio.
Quest’ultima, inoltre, può avere diverse forme e dimensioni, quindi in fase d’acquisto è necessario valutare anche quale piastra si adatta meglio alle proprie esigenze.
Altri elementi, invece, che influenzano la qualità di questo piccolo elettrodomestico sono:

Potenza

la potenza elettrica del ferro da stiro, espressa in watt, determina la velocità con cui il prodotto riesce a generare vapore, se la caldaia è presente, e influenza la temperatura massima che il ferro da stiro può raggiungere. In definitiva, quindi, maggiore è la potenza dichiarata del dispositivo e migliore sarà la qualità del prodotto.

Capacità del serbatorio

un altro degli aspetti più importanti del ferro da stiro è la capacità del serbatoio. Infatti, mentre questa può raggiungere tranquillamente alcuni litri nei ferri da stiro con caldaia separata, in quelli col serbatoio incluso la capacità massima si aggira intorno ai 250-500 millilitri, rendendo necessaria la ricarica più volte in fase di stiratura.

Sistemi anti-calcare

i ferri da stiro di fascia alta, solitamente, integrano un particolare sistema ad azione ionica per prevenire la formazione di calcare nei fori della piastra e all’interno del serbatoio. Tale caratteristica permette di avere un prodotto con un’altissima longevità.

Quali sono i migliori modelli da acquistare?

Rowenta DG8960 Silence Steam Eco Energy

In ordine decrescente sia per prezzo che qualità, questo ferro da stiro a vapore con caldaia esterna eccelle praticamente in tutto, dalla potenza di erogazione del vapore altissima alla silenziosità mai vista su un prodotto del genere. Il Rowenta DG8960 conta una pressione del getto di vapore pari a 7 bar, integra un sistema anticalcare brevettato e una piastra con ben 400 micro-fori.

Polti Vaporella 535 Eco Pro

Dal prezzo decisamente contenuto, questo ferro da stiro è caratterizzato da un ottimo rapporto qualità-prezzo e offre una qualità di stiratura di gran lunga superiore ai ferri da stiro con caldaia integrata.

Rowenta DW6010 Eco Intelligent

Chi cerca un prodotto ergonomico e allo stesso tempo vuole avere un occhio di riguardo per il proprio budget non può scegliere di meglio. Questo ferro da stiro con caldaia integrata, infatti, nonostante le sue modeste dimensioni ha una potenza pari a 2400watt, ha una piastra in acciaio inossidabile e un serbatoio per l’acqua di ben 300ml.